Hura Khan

Docente, Rapping / Beat making, Responsabile di Sezione Telefono Email

Qualifica : Docente
Corsi : Rapping & Beat Making
Data di nascita :
Età :

LABORATORIO DI RAPPING

IL MOVIMENTO: Storia ed evoluzione musicale e sociale della cultura Hip Hop in America e nel mondo – Le 4 discipline – Stili e Contaminazioni – Old school – Golden age

IL SUONO: Introduzione al concetto di Breakbeat – Loop – Campionamento – Beat Making – Human BeatBox – Scratch

IL MESSAGGIO: Improvvisazione – Rima – Assonanza – Metrica – Similitudine – Anagramma – Allitterazione – Allegoria – Metafora – Poesia – Narrativa

“PMI OPEN DAY”
Sabato 21 Settembre dale ore 14:00 alle ore 20:00

HURA KHAN: Docente di “RAPPING & BEAT MAKING”

———– Curriculum ————

Hura inizia il suo percorso artistico all’età di 12 anni come rapper e beat maker approcciando ai primi programmi e campionatori. Sviluppata la tecnica produce assieme ai rappers Legacy e 10.000wattz demo e mixtape dal sapore tipicamente “street rap” come “Genesi 6.4.8” e “In note mie ferite”. Si esibisce nel nord italia con la crew da lui fondata MDClan. Entra a far parte del gruppo RhPositivo nel quale trascorre 4 anni esibendosi in Festival e locali come il Roxy Bar di Red Ronnie e alle prime due edizioni di X Factor. Collabora con il musicista Andrea “Satomi” Bertorelli e in una miscela di liriche di concetto e suono raffinato, incontra lo stile che lo caratterizza. Può essere definito un ricercatore e la sua musica spazia dal neo soul al rap, fondendosi con atmosfere funky-jazz in un suono assolutamente proprio e originale. Oltre che a esprimersi anche in lingua spagnola sperimenta tecniche di rapping anticonvenzionali e con lo pseudonimo di Ara Nacaru inventa la “Tecnica del rovescio” che consiste nel creare assonanze e allitterazioni incentrate nella prima metà della parola, in modo tale che recitate al contrario possano creare un flusso dal messaggio criptato. Pratica la tecnica Spoken Word e scrive un libro di poesie e pensieri dal titolo “Vento di parole o parole al vento”, nel quale è inclusa la poesia “Il vecchio e l’ immortale” pubblicata in seguito nella terza edizione dell’ antologia “Cose a parole” – Giulio Perrone Editore. Forma il progetto “Hura Khan e Tueich Band” auto producendo il disco “CultHura del Khantore Vol.1” (Cà Meja Records – 2010). Collabora con Marina Santelli e Kikkombo nella traccia Gelo/So Cold dell’ album “Wild Bloom”. Nell’ estate 2011 Hura Khan & Tueich Band vincono il Val ‘Enza Music Contest e salgono sul palco del Fuori Orario in apertura a Grido (Gemelli DiVersi) Il 2012 lo vede ospite del “Mario Biondi & The Italian Jazz Players Tour”, con l’ aggiunta di liberi momenti d’ improvvisazione. Attualmente è in corso la realizzazione dell album “CultHura del Khantore Vol. 2” e del concept album “Hura in Jazz – Prima sessione”

YOU TUBE: